Cos’è l’Epistocrazia?

Contro l’incapacità, l’impreparazione e la non conoscenza.

L’epistocrazia è una forma di governo che prevede l’accesso all’elettorato attivo a tutti i cittadini che possiedono le conoscenze fondamentali ad esprimere un giudizio autonomo di voto e all’elettorato passivo a tutti i cittadini che dimostrano preparazione e idoneità a ricoprire una specifica carica istituzionale.

Iscriviti

Diventa un socio della nostra associazione e entra a fare parte della community.

Sostienici

Sostieni la nostra associazione per aiutarci a crescere e portare avanti le nostre idee

Eventi

Iscriviti e partecipa agli eventi per rimanere aggiornato e confrontarci sui temi che trattiamo.

CONOSCERE PER DELIBERARE

-Luigi Einaudi-

RIFLESSIONI

Un posto per ogni cosa e ogni cosa al suo posto

Politici che parlano di scienza, virologi che invocano politiche sanitarie, filosofi che discutono sull’opportunità o meno di un trattamento medico. La commistione dei ruoli e dei relativi perimetri ha creato non solo confusione ma anche una generale legittimazione al discutere qualunque cosa indipendentemente dal proprio ruolo.

Continua a leggere

Sviluppo tecnologico e incompetenza

Il grande sviluppo tecnologico della nostra era ci ha dato accesso a una quantità di informazioni senza precedenti. Il risultato, però, non è stato l’inizio di un nuovo illuminismo, ma il sorgere di un’età dell’incompetenza in cui una sorta di egualitarismo narcisistico e disinformato sembra avere la meglio sul tradizionale sapere consolidato. Medici, professori, professionisti…

Continua a leggere

Istruzione in Italia

Il nostro Paese spende per l’istruzione circa il 3,6% del suo Pil – rispetto alla media Ocse del 5% – e tra il 2010 e il 2016 la spesa è diminuita del 9% sia per la scuola sia per l’università, più rapidamente rispetto al calo del numero degli studenti, diminuiti dell’8% nell’istruzione terziaria (ossia l’istruzione…

Continua a leggere

Petizione al parlamento

“Decadenza dalla carica di parlamentare per indegnità alla rappresentanza” Nella nostra stanca e declinante democrazia, già molto screditata in ragione della mediocrità di gran parte dei propri rappresentanti, è sempre più alto il numero di parlamentari che, attraverso comportamenti indegni, ledono gravemente il buon nome delle istituzioni (squalificati comportamenti in aula, comparsate televisive di cattivissimo…

Continua a leggere

Epistocrazia erede della moderna democrazia

L’epistocrazia si porrà in futuro come erede diretta della moderna democrazia. La democrazia nel corso della storia ha subìto dei notevoli mutamenti, se dovessimo oggi accostare quello che noi intendiamo per democrazia a ciò che intendevano i greci nell’Atene del IV sec. troveremmo due concetti etici e formali totalmente discordanti tra di loro. Proprio per…

Continua a leggere

Il fallimento della classe dirigente

Il fallimento dell’attuale classe dirigente è conseguenza diretta del trionfo dell’antipolitica che ha portato alla guida del paese personaggi incapaci, incompetenti ed inadeguati.Noi epistocratici, al contrario, proprio come affermato  nella “Gaudium et spes”, sosteniamo che la politica sia  “un’arte nobile e difficile” e proprio per questo non possa essere interpretata da ignoranti ciarlatani bensì da…

Continua a leggere

La politica arte nobile e difficile

Si è aperto in questi giorni all’interno del nostro gruppo un interessante dibattito sul tema  “Il politico deve o non deve essere un professionista?”.Noi epistocratici abbiamo un’alta concezione della politica e ci sentiamo umiliati nel vederla oggi retaggio di personaggi di scarsissime qualità morali e materiali, prodotto della demagogia dominante negli ultimi decenni; per questa…

Continua a leggere